Questo sito contribuisce alla audience di

Fucci, Vanni

uomo politico pistoiese (sec. XIII). Di parte nera, nel 1295 fu allontanato da Pistoia e condannato. Ebbe il soprannome di Bestia per la sua rissosità e per aver commesso il furto del tesoro della cappella di S. Iacopo nella sua città. È un personaggio della Divina Commedia (Inferno, XXIV e XXV).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti