Questo sito contribuisce alla audience di

Gallòri, Emìlio

scultore italiano (Firenze 1846-Siena 1924). Studiò all'Accademia di Firenze, poi si stabilì a Roma. Nel 1873 scolpì un Nerone vestito da donna, con il quale tentò di reagire all'accademismo, ma che sollevò molte polemiche. Opere come Sorelle di latte e Il fumo negli occhi mostrano un verismo di tipo sentimentale e aneddotico, mentre un'ottima prova è il monumento a Garibaldi sul Gianicolo a Roma (1895).

Media


Non sono presenti media correlati