Questo sito contribuisce alla audience di

Gama, Arnaldo

romanziere portoghese (Porto 1828-1869). Dopo la pubblicazione del Génio do mal (1856-57), “romanzo” alla Eugène Sue, delle novelle Verdades e ficções (1859) e del romanzo storico Um motim há cem anos (1861) uscirono i suoi capolavori, ambedue ambientati nel periodo dell'invasione francese: O sargento-mor de Vilar (1863) e O segredo do abade (1864), dove la precisa ricostruzione dei costumi e l'impeto epico vanno al di là del romanzesco facile e sensazionale. A última Dona de S. Nicolau (1865) e O Balio de Leça (postumo, 1872), suoi ultimi romanzi, evocano, invece, il tardo Medioevo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti