Questo sito contribuisce alla audience di

Gentz, Heinrich

architetto tedesco (Breslavia 1766-Berlino 1811). Viaggiò in Italia, soggiornando a lungo a Roma (ca. 1790-95), e tornato in patria lavorò soprattutto a Berlino e a Weimar, dimostrandosi seguace del neoclassicismo. Tra le sue opere, la Zecca (1798-1800, ora distrutta) e il palazzo della principessa (1811, in collaborazione con K. F. Schinkel) a Berlino; la decorazione interna del castello residenziale di Weimar (1802-03); il mausoleo della regina Luisa nel parco del castello di Charlottenburg (1810, in collaborazione con Schinkel).

Media


Non sono presenti media correlati