Questo sito contribuisce alla audience di

Gerz, Jochen

artista tedesco (Berlino 1940) con formazione di tipo letterario. Dopo aver lavorato a Londra come giornalista, nel 1966 si trasferisce in Francia, dove si accosta all'arte con opere che combinano testi e fotografie. Nel 1966 comincia a realizzare pubbliche performance corporali (per esempio in Purple Cross for Absent Now, 1979, si faceva letteralmente strangolare dal pubblico che, entrando in una sala, faceva pressione su una corda senza sapere che, al di là del muro, essa era fissata al suo collo). Nel 1971 comincia a interessarsi all'informatica e ad altre forme di tecnologia e, negli anni Ottanta, realizza alcune grandi opere pubbliche, tra cui Il monumento contro il fascismo di Amburgo e Il monumento contro il razzismo di Saarbrucken.