Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni Ciceróne

principe elettore di Brandeburgo (Ansbach 1455-Arneburg 1499). Della dinastia degli Hohenzollern, figlio di Alberto Achille, che nella Dispositio Achillea aveva decretato l'indivisibilità della marca, governò dal 1486 al 1499, perseguendo il disegno di imporre il potere “centrale” sulle città. Promosse riforme e permise l'inserimento a corte degli uomini della marca, laddove fino allora avevano prevalso i funzionari franconi. Fu uomo di vasta cultura umanistica, donde l'appellativo di “Cicerone”.

Media


Non sono presenti media correlati