Questo sito contribuisce alla audience di

González León, Adriano

scrittore e giornalista venezuelano (Valera, Venezuela, 1931). È tra i protagonisti del gruppo letterario “Sardio”. La sua narrativa nasce in quella zona di frontiera tra normalità e follia, tra prospettiva realistita per lo sviluppo del romanzo latinoamericano mca e prospettiva magica che tanto feconda si è rivelaoderno. Da lì provengono sia l'esperimento narrativo Asfalto-infierno (1963), sia i racconti riuniti in Las hogueras más altas (1957) e Hombre que daba sed (1967). Nel 1968 gli viene conferito, per País Portátil – romanzo incentrato sulla violenza urbana – il premio Biblioteca Breve della casa editrice Seix Barral. Negli ultimi anni si è dedicato anche alla poesia (Damas, 1979; De ramas y secretos, 1980) e alla saggistica (Senas de una generación: linaje de árboles, 1988). Il suo romanzo Viejo (1995) suppone una sensibile evoluzione sia per prospettiva tematica sia per esperienza scritturale. Il tratto naturalistico risulta fortemente accentuato e l'atmosfera generale si presenta carica di contrasti e tensioni.

Media


Non sono presenti media correlati