Questo sito contribuisce alla audience di

Grayson, William John

scrittore e uomo politico statunitense (Beaufort, Carolina del Sud, 1788-Newberry, Carolina del Sud, 1863). Rappresentante della Carolina del Sud al Congresso dal 1833 al 1837, fu un sostenitore della schiavitù (Letters of Curtius, 1851; Lettere di Curtius), considerandola un imprescindibile sistema sociale in cui gli interessi del capitale e della manodopera finiscono per coincidere. Lodò i piaceri della vita rurale in The Country (1858; La campagna) e in The Hireling and the Slave (1854; Il mercenario e lo schiavo) esaltò la felicità rurale dello schiavo sudista in contrasto con l'oppressione dei salariati del Nord.