Questo sito contribuisce alla audience di

Green, Henry

pseudonimo del romanziere inglese Henry Vincent Yorke (Birmingham 1905-Londra 1973). Di famiglia altoborghese, fu educato a Eton. Esordì assai presto (il suo primo romanzo, Blindness, Cecità, è del 1926) e continuò, nonostante gli impegni di affari, con Living (1920; Esistenza), Party Going (1939; Al party), Caught (1943; Preso), Loving (1945; E vissero felici), Nothing (1950; Nulla) e Doting (1952; Infatuazione). Tutte le opere sono scritte in uno stile di sorvegliata raffinatezza e in forma per lo più dialogata e piegano il romanzo di costume a un'analisi morale e psicologica sempre più complessa e allusiva.