Questo sito contribuisce alla audience di

Guglièlmi

famiglia di musicisti italiani attivi dal sec. XVII. Tra i massimi esponenti: Pietro Alessandro (Massa 1728-Roma 1804), compositore, studiò nel Conservatorio di S. Maria di Loreto a Napoli, dove esordì nel 1757 come autore di opere buffe; nel 1763 debuttò a Roma nel genere dell'opera seria; in seguito fu attivo in numerosi centri europei, apprezzato come operista e maestro di cappella e noto per la sua vita avventurosa. Scrisse un centinaio fra opere serie e buffe, dalle quali ebbe i maggiori successi. Compose anche oratori, cantate, musiche sacre e pezzi strumentali. Pietro Carlo (Napoli o Roma fra il 1763 e il 1770-Napoli 1817), detto Guglielmini per distinguerlo dal padre, studiò anch'egli al Conservatorio di S. Maria di Loreto. Epigono della scuola operistica napoletana del Settecento e a suo modo precursore di Rossini, compose ca. 40 opere serie e buffe e musica vocale sacra.