Questo sito contribuisce alla audience di

Isacco I

Comneno, imperatore bizantino (? 1005-Costantinopoli 1061). Esponente dell'aristocrazia militare, fu proclamato imperatore dagli eserciti d'Asia (1057), marciò su Costantinopoli e, col favore del patriarca Michele Cerulario, costrinse Michele VI, espressione della burocrazia della capitale, ad abdicare. Per rafforzare la difesa dell'impero contro gli Arabi, i Bulgari e i Peceneghi, contro i quali si batté valorosamente, instaurò un regime fiscale duro, che gli inimicò anche la Chiesa. Attaccato dallo stesso Michele Cerulario, e sotto l'incubo di un'insurrezione generale, fu indotto ad abdicare.

Media


Non sono presenti media correlati