Questo sito contribuisce alla audience di

Jaroslav I

Vladimirovič, detto il Saggio, granduca di Kijev (978-1054). Figlio del granduca Vladimiro, ne proseguì l'opera di cristianizzazione da quando nel 1016 salì al potere. Nel 1018 preservò l'indipendenza del Paese ostacolando con successo i tentativi espansionistici polacchi e, dopo essersi garantita la fedeltà del fratello Mstislav (1024), si dedicò principalmente a rendere più efficiente l'organizzazione interna del Paese nell'ambizioso tentativo di fare di Kijev una seconda Costantinopoli. Costruì scuole, biblioteche, chiese e monasteri; emanò un codice e rafforzò l'esercito, ottenendo così successi sulle popolazioni limitrofe.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti