Questo sito contribuisce alla audience di

Kaiser, Benno

scultore svizzero (Zurigo 1942). L'originalità del lavoro di questo artista risiede nella scelta di un materiale effimero quale la sabbia con cui, direttamente sulla spiaggia, costruisce gigantesche figure che fotografa prima che il mare e il vento le distruggano. L'idea che sostiene questo tipo di operazione è che la natura della sabbia costituisce una rappresentazione accelerata dell'esistenza dell'uomo, il quale dalla creazione, nel tempo di un baleno, finisce nel nulla. L'artista è approdato a questa tecnica intorno agli anni Settanta, avendo sperimentato prima sia il legno sia la cartapesta, e ha fotografato più di 100 sue opere, esponendone le immagini a Losanna alla galleria Collection de l'Art Brut (1990).

Media


Non sono presenti media correlati