Questo sito contribuisce alla audience di

Kayānidi

dinastia semileggendaria dell'Iranorientale antico. La parola Kaj, in origine un titolo che viene dato nell'Avestā anche a Vištāspa, protettore di Zarathustra, assunse nell'Iran orientale il significato di “re”. La storia dei Kayānidi fu elaborata dall'epopea nazionale e dalla tradizione popolare iranica, passando poi agli autori islamici e a Firdusi (che la rielaborò nel Libro dei re).

Media


Non sono presenti media correlati