Questo sito contribuisce alla audience di

Kelly, Gene

ballerino, coreografo, regista e attore statunitense (Pittsburgh 1912-Los Angeles 1996). Dopo una prima affermazione nel musical, dal 1942 passò al cinema, prima come attore-ballerino, successore meno raffinato e più atletico di F. Astaire, poi come coreografo e più tardi come regista, dispensando un'estrosa ed elegante vitalità, oltre a eccezionali virtù acrobatiche, in una serie fortunata di film-rivista (Un giorno a New York, 1949; Un americano a Parigi, 1951; Cantando sotto la pioggia, 1952; Brigadoon, 1954; Trittico d'amore, 1956; Destinazione Parigi, 1957). Firmò coreografie anche per l'Opéra di Parigi e per il piccolo schermo, cui diede con Dancing Is a Man's Game (1960) il miglior esempio di balletto televisivo. Nel 1970 diresse un western nostalgico-brillante: Non stuzzicate i cowboys che dormono e nel 1977 curò la sequenza di raccordo dell'antologia Hollywood Hollywood.

Media

Gene Kelly.