Questo sito contribuisce alla audience di

Kilburn, Tom

matematico britannico (Dewsbury 1921-Trafford 2001). Pioniere del computer, nel 1949 all'Università di Manchester (insieme al collega Frederic Calland Williams) realizzò l'elaboratore sperimentale Madm (Manchester Automatic Digital Machine), detto anche Baby Machine, che per la prima volta utilizzava come memoria gli schermi di una serie di tubi a raggi catodici. Le cifre binarie erano memorizzate sullo schermo sotto forma di cariche elettriche localizzate su piccoli elementi della superficie. La memoria con tubi catodici ebbe un periodo di ampia diffusione prima di essere sostituita da quella a nuclei magnetici di Jay Wright Forrester. La Madm occupava uno spazio di cinque metri per due ed eseguiva una addizione in 1,8 millisecondi e una moltiplicazione in 10 millisecondi.

Media


Non sono presenti media correlati