Questo sito contribuisce alla audience di

Klibansky, Raymond

pensatore e storico della filosofia francese (Parigi 1905-Montreal 2005). Dopo aver insegnato a Heidelberg, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, a partire dal 1947 fu a Montréal come professore di logica e metafisica. Studiò filosofia medievale, curando numerose edizioni di testi medievali inediti o poco noti; insuperate le sue edizioni e ricostruzioni critiche della mistica tedesca e di Meister Eckhart in particolare; studiò anche il filone platonico fino al Rinascimento (The Continuity of the Platonic Tradition, 1939). Tra le sue opere più note si ricordano De docta ignorantia (1932), Commentarium de Eckardi magisterio (1936), De pace fidei (1956). Nel 1983 è stata tradotta in italiano l'importante opera Saturno e la melanconia, scritta insieme a E. Panofsky e F. Saxl. Nel 1990 ha pubblicato Philosophy and Science in the Middle Ages (Filosofia e scienza nel Medioevo) e l'intervento al Ciclo di lezioni Astrologia, scienza, filosofia e società nel Trecento europeo (Parma, 5-6 ottobre 1990). Successivamente ha scritto, insieme a G. Leroux, Le philosophe et le mémorie du siècle (1998; Il filosofo e la memoria del secolo).

Media


Non sono presenti media correlati