Questo sito contribuisce alla audience di

Lèmmi, Adriano

uomo politico italiano (Livorno 1822-Firenze 1906). Commerciante, durante la Repubblica romana provvide al trasporto da Livorno a Roma della legione di L. Manara. A Milano fu vicino a Mazzini che preparava il moto del febbraio 1853. Scoperto dalla polizia si rifugiò in Svizzera. Nel 1857 sovvenzionò la spedizione di Pisacane. Ritornato in Italia (1860), ottenne da Garibaldi la concessione delle strade ferrate meridionali e poi si vide affidato il monopolio dei tabacchi. Nel 1885 fu eletto gran maestro della massoneria.

Media


Non sono presenti media correlati