Questo sito contribuisce alla audience di

Lèti, Gregòrio

scrittore italiano (Milano 1630-Amsterdam 1701). Esponente del libertinismo italiano, ebbe vita avventurosa e svolse incarichi pubblici e segreti per il granduca di Toscana, la Repubblica di Venezia e il governo francese. Tra i numerosissimi suoi libri, per lo più di violenta satira anticattolica (si era convertito al calvinismo), si ricordano: Vita di Sisto V (1669), Ragguagli istorici e politici (1698), Vita di Carlo V (1700).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti