Questo sito contribuisce alla audience di

Lidin, Vladimir Germanovič

narratore sovietico (Mosca 1894-1973). Influenzato dalla tecnica narrativa di Čechov e di Bunin, ha ambientato i suoi numerosi racconti e romanzi nella vecchia e nuova borghesia della NEP Tra le sue opere si segnalano: Vento di mare (1923), Le navi vanno (1926), Il figlio dell'uomo (1927), Il rinnegato (1927), I cercatori (1929), La tomba del milite ignoto (1932), Il Grande o Il Pacifico (1933), Il figlio (1936), Due vite (1950), Vento fresco (1952), L'amico lontano (1957), Uomini e incontri (1957), Tutte le ore del tempo (1972).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti