Questo sito contribuisce alla audience di

Lignano Sabbiadòro

comune in provincia di Udine (59 km), 2 m s.m., 15,63 km², 5983 ab. (lignanesi), patrono: san Giovanni Bosco (31 gennaio).

Centro della riviera adriatica, situato sull'estremità della penisola che delimita a SW la laguna di Marano. La storia della penisola di Lignano, dominata dalla pineta e con pochi sparsi insediamenti rurali fino alla fine del sec. XIX, fu a lungo legata a Latisana. Nel 1903 vi furono costruiti il primo stabilimento balneare e un piccolo albergo, ma solo dopo le opere di bonifica, negli anni Venti, con l'insediamento permanente di un primo nucleo di abitanti e col crescere delle iniziative turistico-alberghiere, iniziò a svilupparsi il centro balneare vero e proprio, che nel 1935 assunse il nome di Sabbiadoro. Negli anni Cinquanta iniziò l'espansione, con la costruzione di Lignano Pineta (su progetto dell'architetto Marcello d'Olivo), Lignano Sud e Lignano Riviera.§ Accanto alle moderne costruzioni si trovano la quattrocentesca chiesetta di Santa Maria, qui trasportata da Bevazzana per salvarla dalle piene del Tagliamento, con, nell'abside, un ciclo di affreschi (sec. XV), e la parrocchiale, ricostruita nel 1938 su progetto dell'architetto Cesare Miani di Udine.§ Una clientela internazionale alimenta il turismo, che rappresenta il fulcro dell'economia. Il comparto manifatturiero è attivo nei settori enologico, tessile, nautico, dei giochi e dei complementi d'arredo.

Media


Non sono presenti media correlati