Questo sito contribuisce alla audience di

Littizzetto, Luciana

attrice televisiva e cinematografica italiana (Torino 1964). Ha frequentato la scuola di recitazione dell'Istituto d'Arte e Spettacolo al circolo Dravelli di Moncalieri, all'epoca diretta da Arnoldo Foà. Dal 1991 inizia a lavorare come doppiatrice, poi come cabarettista e attrice. Ha raggiunto una grande popolarità sia attraverso trasmissioni radiofoniche che televisive (Avanzi, Mai dire gol, Zelig, Quelli che il calcio, Le iene e dal 2005 Che tempo che fa, La Bomba). Interprete di alcuni film: Tutti giù per terra (1997) di D. Ferrario, Tre uomini e una gamba (1997) di Aldo, Giovanni e Giacomo, E allora Mambo (1999), Tandem (2000) di L. Pellegrini e Tutti gli uomini del deficiente (2000) con la Gialappa's Band; mentre in Ravanello pallido (2000) di G. Costantino e Se devo essere sincera (2003) di D. Ferrario è co-sceneggiatrice oltreché attrice. Nel 2005 è stata protagonista di un episodio del film Manuale d'amore di G. Veronesi con Carlo Verdone, mentre nel 2010 recita in Genitori e figli. Agitare prima dell'uso di G. Veronesi. Autrice di testi brillanti per i suoi spettacoli, ha pubblicato anche alcuni libri umoristici: Ti amo bastardo (2000), Sola come un gambo di sedano (2001), La principessa sul pisello (2002), Col cavolo (2004), Rivergination (2006), La Jolanda furiosa (2008). Sempre al cinema è stat protagonista dei film: Matrimoni e altri disastri di Nina Di Majo (2010), Maschi contro femmine di Fausto Brizzi (2010), Il giorno in più di Massimo Venier (2011), È nata una star? di Lucio Pellegrini (2012) e Aspirante vedovo, sempre di Venier (2013).

Media


Non sono presenti media correlati