Questo sito contribuisce alla audience di

Lullubiti

popolazione dei monti Zagros (altopiano iranico) nella seconda metà del III millennio a. C. Culturalmente attardati, si affacciarono sul mondo sumero-accadico con rapporti ostili ma ricevendone anche un vantaggio culturale. La famosa “stele della vittoria” di Narām-Sîn re di Akkad (ca. 2250 a. C.) celebra appunto una vittoria sui Lullubiti, mentre il rilievo rupestre di Anu-banini re dei Lullubiti, della stessa epoca, mostra di imitare modelli accadici. Dissolta l'individualità etnica dei Lullubiti, il nome continuò a designare nelle iscrizioni assire del I millennio a. C. gli abitanti rozzi e nomadi delle montagne iraniche.

Media


Non sono presenti media correlati