Questo sito contribuisce alla audience di

Mónte Santa Marìa Tiberina

comune in provincia di Perugia (63 km), 688 m s.m., 71,98 km², 1225 ab. (monteschi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro su un alto colle alla sinistra del torrente Aggia, affluente del Tevere. Feudo del barone Ariberto di Bourbon, che accompagnò Carlo Magno in Italia, fu distrutto per ordine di Innocenzo III; ricostruito, divenne roccaforte dei marchesi Del Monte. Coinvolto nelle lotte tra guelfi e ghibellini, godette della protezione di Firenze; nel 1816 fu assorbito dal Granducato di Toscana. Notevoli il castello di Bourbon, rifatto alla fine del Cinquecento, la parrocchiale di Santa Maria e la pieve del Mille. § L'agricoltura produce cereali, olive, uva, funghi e tartufi, con imprese di trasformazione alimentare (salumi, formaggi). Gode di buon afflusso nelle strutture agrituristiche.