Questo sito contribuisce alla audience di

Machen, Arthur

pseudonimo dello scrittore gallese Llewellyn Jones-Machen (Caerleon-on-Usk, Galles, 1863-Beaconsfield, Buckinghamshire, 1947). Lavorò in una casa editrice, insegnò, fece l'attore e il giornalista. Attratto dalle leggende del natio Galles e dai miti cristiani (come quello del Graal), Machen esordì nella narrativa dell'orrore con due romanzi brevi (The Great God Pan & The Inmost Light, 1894), cui seguì The Three Impostors (1895). Il suo romanzo più ambizioso è The Hills of the Dream (1907), definito il più decadente della letteratura inglese. Tra le altre opere: The Bowmen (1914), The Great Return (1915), The Terror (1917), The Secret Glory (1922).

Collegamenti