Questo sito contribuisce alla audience di

Magellano, Ferdinando

(portoghese Fernão de Magalhães). Navigatore portoghese (Sabrosa 1480-isola di Mactan, Filippine, 1521). Dopo aver navigato per molti anni nel Mediterraneo e nell'Oceano Indiano, si dedicò a studi nautici e cosmografici, in base ai quali maturò la convinzione che le isole Molucche, da cui proveniva la maggior parte delle spezie destinate al mercato europeo, potessero essere raggiunte più rapidamente attraverso l'Oceano Atlantico, doppiando la punta meridionale del continente americano e attraversando poi il mare che separa l'Asia dall'America. Il progetto, non considerato dal re del Portogallo, fu ben accetto a Carlo V di Spagna, desideroso di verificare se le Molucche si trovassero nel campo di influenza spagnolo, cioè a E dell'antimeridiano della raya, linea tracciata dal papa Alessandro VI a divisione delle sfere di azione portoghese e spagnola, riconosciuta dal Trattato di Tordesillas. La spedizione partì dal porto spagnolo di Sanlúcar de Barrameda il 20 settembre 1519, forte di cinque navi, la Trinidad, la San Antonio, la Victoria, la Concepción e la Santiago, con a bordo 265 uomini, tra cui 24 italiani. Toccate le Canarie, Magellano passò al largo del Capo Verde e raggiunse le coste brasiliane, quindi quelle argentine che costeggiò fino all'estuario del Río de la Plata (10 gennaio 1520). Trascorso l'inverno presso la baia di San Julián, proseguì il viaggio verso S; perduta la Santiago, si inoltrò nello stretto che porta il suo nome: qui l'equipaggio si ammutinò e la San Antonio fece rotta verso la Spagna. Il 28 novembre 1520, dopo oltre un mese di navigazione, Magellano uscì dallo stretto con tre navi ed entrò nell'Oceano che chiamò Pacifico, per le sue acque eccezionalmente tranquille. La traversata si concluse il 6 marzo 1521 quando le navi raggiunsero l'isola di Guam, nelle Marianne. Di qui Magellano fece vela verso le Filippine di cui iniziò la conquista in nome del re di Spagna, ma nell'isola di Mactan fu ucciso da alcuni indigeni, esasperati dagli esosi tributi loro imposti. Il comando della spedizione fu assunto quindi dallo spagnolo Juan Sebastián Elcano che, data alle fiamme la Concepción, priva di equipaggio, raggiunse finalmente le Molucche l'8 novembre 1521. La Trinidad, partita con l'intenzione di riattraversare il Pacifico, fu distrutta dai Portoghesi, mentre la Victoria, l'unica rimasta, salpò dalle Molucche il 21 dicembre 1521 e, doppiato il Capo di Buona Speranza, raggiunse le isole del Capo Verde e quindi, con soli 18 marinai a bordo, Sanlúcar de Barrameda, il 6 settembre 1522: per la prima volta era stata così compiuta la circumnavigazione del globo. Del viaggio rimangono numerose relazioni: la più celebre è quella del vicentino Antonio Pigafetta.

Media

Ferdinando Magellano