Questo sito contribuisce alla audience di

Magliano Alfièri

comune in provincia di Cuneo (68 km), 328 m s.m., 9,53 km², 1674 ab. (maglianesi), patrono: sant’ Andrea (30 novembre).

Centro dell'Albese, situato alla sinistra del fiume Tanaro. Di origine romana, fu possesso del vescovo di Asti (1041), dei signori di Castellinaldo, dei Ruffino di Lanerio e dal 1240 della famiglia Alfieri. Nel 1601 passò ai Savoia. §In posizione dominante sorge il maestoso castello barocco, forse opera di Benedetto Alfieri; dalla piazza che si apre alla sua destra si gode un meraviglioso panorama sulla valle del Tanaro.§ Le colture agricole prevalenti sono l'uva, cui si lega la produzione di barbera e spumante, e la frutta (pesche, mele, pere e susine), oggetto di attivo commercio. Attività manifatturiere operano nei settori tessile, alimentare (insaccati e salumi tipici), della lavorazione del legno e dei materiali da costruzione.§ A metà della Quaresima si svolge la tradizionale Questua delle uova, durante la quale si intonano canti in dialetto presso le aie.

Media


Non sono presenti media correlati