Questo sito contribuisce alla audience di

Malyškin, Aleksandr Georgevič

narratore e giornalista russo (Bogorodskoe, Penza, 1892-Mosca 1938). Membro del gruppo letterario Pereval (Il valico), scrisse racconti e romanzi per lo più ispirati a episodi della guerra civile e che hanno come protagonista “la piccola gente” di località sperdute. Tra essi si ricordano La caduta di Dair (1921), Sebastopoli (1929) e Gente di angoli sperduti (1938), tipici esempi di prosa “dinamica”, senza introspezione psicologica e individualizzazione dei caratteri.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti