Questo sito contribuisce alla audience di

Martèlli, Niccolò

letterato italiano (Firenze 1498-1555). Mercante di professione, fu tra i fondatori dell'Accademia degli Umidi. Amico di Pietro Aretino, che tentò di imitare come avventuriero della penna, non ebbe fortuna alla corte di Francia e tornò a esercitare la mercatura. Prese parte alla polemica sulla lingua, sostenendo la necessità di una trattazione scientifica del volgare. Più che per i suoi versi, di mediocre fattura, è ricordato per il suo interessante Epistolario (1546).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti