Questo sito contribuisce alla audience di

Martinovics, Ignác József

uomo politico ungherese (Pest 1755-Buda 1795). Sostenitore dapprima di riforme radicali, divenne poi confidente della polizia segreta di Vienna, infine capo del movimento giacobino ungherese. Fondò due società segrete, in cui riuscì a riunire molti degli intellettuali ungheresi aderenti all'illuminismo, ed ebbe come obiettivo la trasformazione dell'Ungheria in una repubblica federale. Scoperta la congiura, fu processato per lesa maestà, poi condannato a morte e giustiziato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti