Questo sito contribuisce alla audience di

Merckx, Eddy

ciclista belga (Meensel-Kiezegem 1945). Dopo essersi laureato campione del mondo su strada tra i dilettanti (1964), ha intrapreso una straordinaria carriera da professionista, nella quale, evidenziando doti fuori dal comune sia come passista sia come scalatore, ha colto un'impressionante serie di vittorie: Giro d'Italia (1968, 1970, 1972, 1973, 1974), Tour de France (1969, 1970, 1971, 1972, 1974), Vuelta di Spagna (1973), Campionato mondiale su strada (1967, 1971, 1974), Milano-Sanremo (1966, 1967, 1969, 1971, 1972, 1975, 1976), Giro di Lombardia (1971, 1972), Giro delle Fiandre (1969, 1975), Parigi-Roubaix (1968, 1970, 1973) Liegi-Bastogne-Liegi (1969, 1971, 1972, 1973, 1975), Gand-Wevelgem (1967, 1969, 1972), Freccia Vallone (1967, 1970, 1972), Campionato nazionale su strada (1970). Nel 1972 ha stabilito il record dell'ora (49,432 km), rimasto imbattuto oltre 11 anni. Soprannominato il "Cannibale", detentore di primati di ogni genere, è tra i corridori più vincenti di ogni epoca.

Media


Non sono presenti media correlati