Questo sito contribuisce alla audience di

Tour de France

Guarda l'indice

Generalità

Corsa ciclistica a tappe. Si svolge ogni anno nel mese di luglio, lungo un percorso di oltre 3000 km che attraversa tutta la Francia, sconfinando talvolta nel territorio dei paesi vicini. Alla corsa, soprannominata dai francesi la Grande boucle, grande ricciolo, per via della forma che il percorso rappresenta tracciato sulla carta, prendono parte corridori divisi in squadre di nove ciclisti ciascuna. L'arrivo è sempre a Parigi lungo gli Champs-Elysées. Nel corso di ogni tappa tutti i ciclisti vengono cronometrati; alla conclusione della gara, il ciclista con il minor tempo totale si aggiudica la corsa. Il corridore che ha il primato veste la maglia gialla, richiamo al colore della carta sulla quale veniva stampato il giornale sportivo che per primo organizzò la corsa: Auto. Oggi il Tour de France viene organizzato dal quotidiano sportivo Equipe. La corsa prevede l'ascesa a salite molto impegnative, che ogni fanno selezione tra i partecipanti e che sono ormai entrate nell'immaginario collettivo. Tra queste l'arrivo all'Alpe d'Huèz o la scalata di valichi famosi come il Col de l'Izoard, il Col de la Madeleine o il Galibier; o come l'arrivo al Tourmalet, nei Pirenei.

Cenni storici

La prima edizione del Tour de France si svolse nel 1903 e fu vinta dal francese Maurice Garin. Tra i grandi campioni che hanno vinto la prestigiosa corsa si ricordano i francesi J. Anquetil (1957, 1961, 1962, 1963 e 1964) e B. Hinault (1978, 1979, 1981, 1982, 1985); il belga E. Merckx (1969, 1970, 1971, 1972, 1974), lo spagnolo M. Indurain (trionfatore di cinque edizioni consecutive dal 1991 al 1995). Il primo italiano a conquistare la Grande boucle fu O. Bottecchia (1924), che bissò l'impresa l'anno successivo. A Bottecchia si aggiunsero G. Bartali (1938 e 1948), F. Coppi (1949 e 1952), G. Nencini (1960), F. Gimondi (1965), M. Pantani, (1998) e V. Nibali (2014). Allo statunitense L. Armstrong, vincitore per sette volte consecutive dal 1999 al 2005, vennero revocate tutte le vittorie per uso di doping. Nel

Media


Non sono presenti media correlati