Questo sito contribuisce alla audience di

Monnoyer, Jean-Baptiste

pittore francese (Lilla 1636-Londra 1699). Formatosi ad Anversa, dove subì l'influsso di D. de Heem, si specializzò poi nella pittura di fiori. Di ritorno in Francia (ca. 1655) fu largamente attivo per la nobiltà (Parigi, Hôtels Lambert e Lauzun; Vaux-le-Vicomte, castello) e la corte (a Vincennes, Saint-Cloud, Versailles, Marly). In questo ambito ottenne vivo successo per lo stile sontuosamente decorativo delle sue nature morte di fiori, frutti, oggetti e tessuti preziosi, argenterie (Fiori, frutti e oggetti d'arte, 1665, Montpellier, Musée Fabre), che uniscono la sensibilità fiamminga per il colore e il particolare fastoso al gusto opulento della natura morta barocca italiana. Dal 1685 fu attivo in Inghilterra (Londra, Montagu House; Kensington, Palazzo Reale).

Collegamenti