Questo sito contribuisce alla audience di

Montemèsola

comune in provincia di Taranto (20 km), 178 m s.m., 16,20 km², 4277 ab. (montemesolini), patrono: Madonna del Rosario (7 ottobre).

Centro delle Murgesudorientali, posto nel retroterra di Taranto. Sorto nel sec. XII, fu borgo di una certa importanza fino al sec. XV, quando, oggetto di continue scorrerie turche, venne abbandonato. Fu ripopolato dagli albanesi ed ebbe come feudatari i Carducci, i Muscettola e i Saraceno, che abbellirono notevolmente l'abitato. Nell'abitato si conservano porte e costruzioni sei-settecentesche, fra cui la torre dell'orologio, la chiesetta del Rosario e il palazzo dei marchesi Saraceno (1794). § L'industria è attiva nel settore dei materiali da costruzione; l'agricoltura produce olive, uva da vino (aleatico di Puglia DOC), cereali, ortaggi e frutta.