Questo sito contribuisce alla audience di

Morin, Jean-Baptiste

medico e astronomo francese (Villefranche-sur-Saône 1583-Parigi 1655). Professore di matematica al Collège Royal di Parigi dal 1630, intraprese con originalità ma con scarso rigore scientifico numerose attività. Polemico per vocazione, s'impegnò nei maggiori dibattiti del tempo, difendendo Aristotele e Paracelso, attaccando Gassendi e Cartesio, criticando Tolomeo e Copernico, rifiutando Cardano e Keplero, opponendosi a Galileo, Pascal e Torricelli. Basandosi sull'osservazione della Luna e dei suoi movimenti rispetto alle stelle, propose un metodo per la misurazione delle longitudini che suscitò numerose critiche.