Questo sito contribuisce alla audience di

Mumford, David Bryant

matematico inglese (Worth 1937). Di madre statunitense, ha studiato a Harvard dove ha poi percorso tutta la carriera accademica. Nominato professore di matematica nel 1967, è stato presidente del Dipartimento di Matematica dal 1981 al 1984. Membro dell'Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti, è stato anche presidente dell'Unione Matematica Internazionale dal 1995 al 1999. Il suo interesse per le varietà algebriche, che ha occupato praticamente tutta la sua attività di matematico, gli è stato trasmesso in giovane età da una lezione particolarmente ispirata del corso del professor O. Zariski. Mumford ha continuato l'attività classificatoria delle superfici algebriche della scuola geometrica italiana (G. Castelnuovo, F. Enriques, F. Severi) della prima metà del sec. XX. Ha ottenuto così risultati che l'hanno portato alla conquista della prestigiosa medaglia Fields, assegnatagli nel 1974 in occasione del Congresso Internazionale dei Matematici di Vancouver. La direzione delle ricerche di Mumford è cambiata radicalmente negli anni Ottanta quando, abbandonate le varietà algebriche, si è rivolto alla ricerca di un approccio matematico al funzionamento del pensiero e del cervello.