Questo sito contribuisce alla audience di

Nàthan, Ernèsto

uomo politico italiano (Londra 1845-Roma 1921). Figlio di Sarah Nathan Levi, ardente mazziniana, seguì la tradizione materna: entrò nella redazione del giornale Unità Italiana nel 1862, si iscrisse alla massoneria (di cui divenne più tardi Gran Maestro), prese la cittadinanza italiana nel 1888 e l'anno seguente fu tra i fondatori dell'associazione culturale Dante Alighieri, segnalandosi per l'attività a favore dell'irredentismo. Fu sindaco di Roma dal 1907 al 1913.

Media


Non sono presenti media correlati