Questo sito contribuisce alla audience di

Négri, Màrio

scultore italiano (Tirano, Sondrio, 1916-Milano 1987). Iniziò studi di architettura al Politecnico di Milano, interrotti a causa della guerra e della prigionia (1940-45). Nel 1946 esordì nel campo della scultura pervenendo, dopo circa un decennio entro il quale si colloca il superamento di una produzione a carattere celebrativo e decorativo, alla definizione di un proprio linguaggio plastico che, pur nella meditazione classica, è sostenuto da una materia scabra ed estremamente stilizzata (Cariatide; Colonne). Più tardi si è dedicato a grandi opere in rapporto allo spazio naturale (Muri), nelle quali è riscontrabile un più intenso vigore dei volumi.

Media


Non sono presenti media correlati