Questo sito contribuisce alla audience di

Necker de Saussure, Adrionne-Albertine

pedagogista e scrittrice svizzera (Ginevra 1766-Mornay 1841). Figlia del naturalista H.-B. de Saussure, moglie di un nipote del finanziere J. Necker, ebbe una vasta preparazione culturale che è alla base, insieme alle sue esperienze di madre educatrice, della sua opera: L'Education progressive ou Étude du cours de la vie (1828-38). I concetti di educazione progressiva e di libertà decisionale lasciata agli allievi sono di matrice rousseauiana ma sul tema della spontaneità si nota la netta differenziazione dal pensiero di Rousseau: la Necker de Saussure non crede all'intrinseca bontà della natura umana; di conseguenza la spontaneità come criterio conduttore della formazione del bambino non può essere accettata; il suo naturale impulso deve essere indirizzato dall'opera intelligente dell'educatore. La meta dell'educazione è la formazione della vocation humaine e deve culminare nella religione. Scrisse inoltre una biografia di M.me de Staël e tradusse in francese le Lezioni sull'arte e la letteratura drammatica di A. W. Schlegel.

Media


Non sono presenti media correlati