Questo sito contribuisce alla audience di

Nomàglio

comune in provincia di Torino (57 km), 575 m s.m., 3,08 km², 333 ab. (nomagliesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro del Canavese situato su un ripiano della Serra d'Ivrea, sopra la valle della Dora Baltea. Dipendenza del capitolo della cattedrale di Ivrea nel sec. XIV, nel Quattrocento passò ai conti Roasenda di Tavagnasco. Nel 1538 fu saccheggiato dalle truppe imperiali; nel sec. XVII divenne feudo del conte di Montestrutto. I Mola di Carignano lo acquistarono nel Settecento, cedendolo poi (1844) ai vescovi di Ivrea.§ L'economia si basa sull'agricoltura, che produce frutta e uva da vino.

Media


Non sono presenti media correlati