Questo sito contribuisce alla audience di

Novèlla, Agostino

uomo politico e sindacalista italiano (Genova 1905-Roma 1974). Segretario socialista del sindacato dei metallurgici genovesi dal 1924, l'anno successivo s'iscrisse al Partito Comunista Italiano. Perseguitato dal fascismo e arrestato nel 1927, fu condannato a quattro anni di carcere. Nel 1932 riuscì a espatriare in Francia; nel 1935 partecipò al VII Congresso dell'Internazionale comunista; curò le operazioni di soccorso nella guerra civile di Spagna e infine nel 1943 rientrò in Italia partecipando attivamente alla Resistenza. Eletto deputato nel 1946 e successivamente riconfermato, fu segretario generale della FIOM. dal 1955 al 1957 e segretario generale della CGIL dal 1957 al 1970. Scelse quindi l'attività politica nel PCI e fu nominato presidente della commissione del partito per la politica internazionale.

Media


Non sono presenti media correlati