Questo sito contribuisce alla audience di

OVRA

sigla a carattere non ufficiale dell'Opera di Vigilanza e Repressione dell'Antifascismo, l'organizzazione segreta di polizia politica del regime fascista. Voluta da Mussolini nel 1926 e organizzata da A. Bocchini nel 1927, si articolò territorialmente in vari ispettorati che nel 1941 raggiunsero il numero di undici; era finanziata con stanziamenti segreti e si avvaleva di un'estesa rete di informatori in Italia e all'estero (anche tra i fuorusciti). Essa aveva la funzione di compilare le liste degli indiziati da sottoporre al Tribunale speciale per la difesa dello Stato e le sue denunce erano lette personalmente da Mussolini.

Media


Non sono presenti media correlati