Questo sito contribuisce alla audience di

Orlando, Luigi

ingegnere italiano (Palermo 1814-Livorno 1896). Membro della Giovine Italia, partecipò ai moti insurrezionali siciliani e alla rivoluzione del 1848. Riparato a Genova dopo la restaurazione dei Borbone, avviò (1855) con i fratelli Giuseppe (1820-1893), Paolo (1824-1891) e Salvatore un'officina meccanica dove costruì la Sicilia, prima nave a vapore in ferro d'Italia. Nel 1859 assunse la direzione dell'Ansaldo di Sampierdarena, poi si stabilì a Livorno dove impiantò, sempre con i fratelli, un cantiere navale che, nel 1904, entrò a far parte della società Terni e, nel 1928, della Odero-Terni-Orlando. Nel 1890 fu nominato senatore.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti