Questo sito contribuisce alla audience di

Pìccio, Pièr Ruggèro

aviatore italiano (Roma 1880-1965). Intraprese la carriera militare in fanteria e prestò servizio in Africa e in Grecia. Prese quindi il brevetto di pilota e nel corso della prima guerra mondiale abbatté ventiquattro aerei, meritandosi una medaglia d'oro. Preposto nel 1918 al comando dell'aviazione da caccia e nel 1923 al comando generale dell'Aeronautica, nel 1926 divenne capo di Stato Maggiore. Nel 1933 fu nominato senatore.

Media


Non sono presenti media correlati