Questo sito contribuisce alla audience di

Pūrvamīmāṃsāsūtra

(sanscrito, gli aforismi della prima indagine), l'opera più importante della mīmāṃsā, anzi il suo stesso fondamento: raccoglie ca. 2700 sūtra. L'opera è attribuita a Jaimini e la sua data di composizione, secondo alcuni studiosi, corre dal 300 al 200 a. C.; altri invece la portano addirittura al sec. II d. C. La Pūrvamīmāṃsāsūtra rappresenta una codificazione della più stretta ortodossia teologica dei brāhmana; suo canone fondamentale è l'aforisma: la salvezza è frutto dell'azione, che si esplica nello studio dei Veda e nell'osservanza dei sacrifici e delle cerimonie religiose. L'opera esegetica più valida per il Pūrvamīmāṃsāsūtra è il Šabarabhāṣya (Il commento di Šabara).