Questo sito contribuisce alla audience di

Palazzuòlo sul Sènio

comune in provincia di Firenze (76 km), 437 m s.m., 108,90 km², 1301 ab. (palazzuolesi), patrono: santo Stefano (26 dicembre).

Centro del versante adriatico dell'Appennino, sulla sinistra del torrente Senio. Nel Medioevo territorio del cosiddetto “podere degli Ubaldini‿, fu da questi donato a Firenze nel 1362. Poco dopo i fiorentini vi costruirono, quale residenza del vicario, il Palazzo dei Capitani, ancora conservato, attorno a cui si sviluppò il borgo. L'abitato conserva la secentesca chiesa di Sant'Antonio. Nei dintorni si distingue la pieve di Misileo, di antica origine, rifatta nel 1781. § L'economia locale si basa sulla silvicoltura, sull'allevamento bovino e suino, sulla raccolta di tartufi, funghi e marroni. In crescita il turismo e l'agriturismo; l'industria e l'artigianato sono presenti con piccole aziende nei settori dell'abbigliamento, della meccanica di precisione e della trasformazione del latte.