Questo sito contribuisce alla audience di

Pan, Marta

scultrice ungherese (Budapest 1923). Dopo gli studi artistici compiuti nella città natale, si trasferì a Parigi nel 1947. Fonte ideale della sua ricerca è stata l'opera di Brâncusi, aggiornata con soluzioni plastiche ispirate alle forme organiche e alla vita vegetativa. Soggetto prediletto dall'artista è stata, negli anni Cinquanta, la conchiglia, da cui ha tratto elementi formali (componibili) e ritmi di movimento nell'interpretazione di valori di spazio interno ed esterno. Le opere realizzate nel corso degli anni Sessanta sono concepite come elementi decorativo-funzionali a integrazione delle strutture e degli spazi architettonici.

Collegamenti