Questo sito contribuisce alla audience di

Paris Soir

quotidiano francese del pomeriggio fondato e diretto nel 1923 da Eugène Merle. Dapprima di orientamento social-comunista, passò poi ad appoggiare Poincaré e il suo gabinetto di Unità Nazionale in cui convergevano repubblicani moderati e radical-socialisti (1926). Acquistato da J. Prouvost (1930) venne trasformato, con l'apporto di giornalisti famosi, in un giornale di tipo scandalistico, con una nuova strutturazione tecnico-amministrativa. Nel 1940 la testata si trasferì a Lione, ma venne soppressa dal governo di Vichy. Paris Soir riapparve a Parigi, sotto il controllo dei Tedeschi, per venire definitivamente soppresso nel 1944.