Questo sito contribuisce alla audience di

Pavlenko, Pëtr Andreevič

scrittore russo (Pietroburgo 1899-Mosca 1951). Affermatosi già con i primi scritti influenzati dal simbolismo e impregnati di romanticismo (Racconti dall'Asia, 1929), ottenne un grande successo col romanzo In Oriente (1937) in cui è sviluppata la duplice tematica del patriottismo e dell'edificazione socialista. Molto lodato dalla critica ufficiale anche il romanzo La fortuna (1947), dedicato al partito e scritto secondo i canoni del realismo socialista. Si è occupato anche di cinema scrivendo, tra l'altro, in collaborazione, le sceneggiature di Alessandro Nevskij (1938) e della Caduta di Berlino (1950).