Questo sito contribuisce alla audience di

Perósi, Lorènzo

compositore e organista italiano (Tortona 1872-Roma 1956). Figlio del maestro di cappella del duomo di Tortona, collaborò precocemente col padre. Nel 1895 fu ordinato sacerdote. Dal 1894 diresse la cappella di S. Marco a Venezia e dal 1898 la Cappella Sistina a Roma. A conquistargli quest'ultimo incarico fu il rapido successo dei suoi primi oratori, tra cui la trilogia La passione di N. S. Gesù Cristo secondo S. Marco (1897), ai quali seguirono, tra gli altri, La risurrezione di Cristo (1898), Il Natale del Redentore (1899), La strage degli innocenti (1900), Il Giudizio universale (1901), Transitus animae (1907). Accanto agli oratori scrisse altre pagine per soli coro e orchestra, numerosi mottetti, molte messe, pagine strumentali, soprattutto nel periodo anteriore alle gravi crisi psichiche che lo afflissero dal 1915 in poi. La sua produzione è frutto di una fede candida e priva di problemi e di una vena facile e immediata, incline all'espansione melodica secondo modi accostabili al contemporaneo melodramma verista, ma allo stesso tempo sensibile a influenze wagneriane e al recupero di atteggiamenti della polifonia classica palestriniana e del canto gregoriano.